.
Annunci online

  dsoria [ ******Il diario Democratici di Sinistra di Oria****** ]
         

ISTRUZIONI PER L'USO:
Vuoi sapere cosa stanno facendo i nostri politici a Oria, in provincia, alla regione o al governo?
Allora non ti resta che accedere a una delle Rubriche che trovi proprio sopra il nostro simbolo.
Ricorda inoltre che questo Blog mostra solo gli articoli scritti nel mese in corso. Quindi se vuoi leggere anche quelli passati devi consultare il calendario che trovi in alto a destra e scegliere il mese.
 


Hai un problema, ma nessuno sul Comune ti da ascolto?
Puoi segnalarlo a noi: lo porteremo dritto dritto in Consiglio Comunale!
Contattaci all'inidrizzo    email
dsperoria@libero.it





Qualche illustre pensiero


“Pochi avranno la grandezza per raggiungere la storia, ma ciascuno di noi può agire per cambiare qualcosa nel mondo, e nell’ insieme di tutte queste gesta sarà scritta la storia di questa generazione”
( J. F. Kennedy)




“Nella guerra determinazione; nella sconfitta, resistenza; nella vittoria, magnanimità; nella pace benevolenza”

( W. Churchill)



 
"...I principi restano e le idee invece cambiano con gli uomini cui vengono date in appalto. L' impegno della coerenza ho imparato a riservarlo soltanto ai valori fondamentali cui un uomo deve ispirare la propria condotta: il dovere dell' onestà, del coraggio, della responsabilità. Ma sul piano delle idee, sono state proprio l' onestà, la sincerità ed il coraggio che mi hanno costretto a cambiarle ogni volta che mi sono trovato di fronte all' evidenza del loro o del mio inganno".
(Indro Montanelli)



 

 

 

 

 

 
"...La vera scelta non è tra essere fedele ai valori o tradirli, ma tra avere il coraggio di cambiare e rinchiudersi nel conforto della propria identità. I valori non possono essere cambiati, le politiche si".
(Tony Blair)



 

“Non condivido la tua idea, ma darei la vita perché tu possa esprimerla”
(Voltaire)

 


“E’ morale ciò che ti fa sentir bene dopo che l’ hai fatto e immorale ciò che invece ti fa sentir male”

( E. Hemingway)

 



“Chiunque può sbagliare; ma nessuno, se non è uno sciocco, persevera nell’ errore”

( Cicerone)

 




“La gloria più grande non sta nel non cadere mai, ma nel risollevarsi sempre dopo una caduta”

( Confucio)

 



“Il cuore, non la ragione, sente Dio; ecco ciò che è la fede: Dio sensibile al cuore, non alla ragione”

( B. Pascal)

 



“Un uomo non dovrebbe mai vergognarsi di confessare di avere torto; anche perché è come dire che oggi è più saggio di quanto non fosse ieri”

( J. Swift)

 



“C’ è una misura nelle cose; vi sono precisi confini, oltre i quali e prima dei quali non può sussistere il giusto”

( Orazio)



 


“E’ la volontà che fa l’ uomo grande o piccolo”

( F. von Schiller)

 



“Nessun colpevole può essere assolto dal tribunale della sua coscienza”

( Giovenale)





“Dubitare di te steso è il primo segno di intelligenza”

( U. Ojetti)

 




“Una cattiva azione non ci tormenta appena compiuta, ma a distanza di molto tempo, quando la si ricorda, perché il ricordo non si spegne”

( J. J. Rousseau)

 




“Non c’ è speranza senza paura né paura senza speranza”

( B. Spinoza)

 

 



“Si deve smantellare la serietà degli altri con il riso, ed il riso avversare con la serietà”

( U. Eco)

 

 

 


“La gloria la si deve acquistare, l’ onore invece basta non perderlo”

( A. Schopenhauer)

 



“Io non amo la gente perfetta, quelli che non sono mai caduti, non hanno inciampato. A loro non si è svelata la bellezza della vita”

( B. Pasternak)

 



“Spesso guardando le quantità degli oggetti messi in vendita, Socrate diceva a se stesso: di quante cose posso fare a meno”

( Socrate)


27 ottobre 2006

I DEMOCRATCI DI SINISTRA CONTRO LO SFRUTTAMENTO AMBIENTALE TOTALE DELLA NOSTRA BRINDISI



E' passato un anno e mezzo da quando il Comitato Tecnico, su incarico congiunto del Comune di Brindisi, della Provincia e della Regione, ha consegnato la relazione contenente le valutazioni e le conclusioni sugli interventi di miglioramento ambientale delle centrali elettriche, proposte da Enel, Edipower e Enipower.

Sulla base di tale relazione, il 25 ottobre del 2005, la Direzione Provinciale dei Democratici di Sinistra, ha approvato alla unanimità un Documento per il negoziato sul polo energetico.

Nello stesso periodo di tempo si è però assistito a una serie di iniziative delle società elettriche e a una serie di interventi infrastrutturali nel Porto, obiettivamente rispondenti ad "una politica del fatto compiuto", fuori da quel tavolo negoziale che si sarebbe dovuto avviare alla luce del sole.

I Democratici di Sinistra ritengono che non si debba più perdere altro tempo, in quanto ciò va a vantaggio degli interessi esclusivi delle aziende elettriche.

Difatti, l'aver rimandato al redigendo Piano Energetico Ambientale Regionale la definizione degli assetti generali del polo energetico brindisino, si sta rivelando, alla luce dei fatti, un errore, dato che esso viene sempre più assumendo il valore di mero indirizzo strategico e di base per la concertazione fra le parti, essendo debole quello di programmazione e giuridico.

Inoltre, il tempo perduto fa sì che gli scenari degli approvvigionamenti energetici nazionali odierni pesino sulla storica necessità del nostro territorio di una significativa riduzione dei livelli produttivi inquinanti.
Pertanto, i Democratici di Sinistra ritengono che si debba costituire immediatamente, da parte delle istituzioni locali, un tavolo negoziale con le società elettriche, per definire nuove e più avanzate soluzioni convenzionali sugli assetti produttivi, sui combustibili e la loro movimentazione, sulla tutela ambientale e i relativi controlli, sull'utilizzo delle strutture portuali, sui rapporti con l'economia locale, i lavoratori, le imprese.

La Direzione Provinciale dei Democratici di Sinistra, sulla base degli obiettivi e delle indicazioni contenute nel Documento del 25 ottobre 2005, che riconfermano, ritengono necessario e urgente avviare il negoziato, tenendo presente in particolare i seguenti punti:

- significativa riduzione delle quantità di carbone movimentato e bruciato nell'intero polo energetico, con un controllo permanente della qualità prescritta, anche attraverso un esplicito impegno nel PEAR;

- immediato avvio dei lavori di realizzazione del ciclo combinato e delle strutture di approviggionamento del metano presso Edipower – programmando i tempi e previa procedura di VIA e autorizzazione-, con il funzionamento, nel frattempo, di un gruppo a carbone e l'altro in riserva di esso;

- realizzazzione di un unico pontile dedicato esclusivamente alla movimentazione del carbone, delle ceneri e dei gessi, previsto nel P.O.T. 2003/05 dell'Autorità Portuale;

- rientro definitivo dei livelli delle emissioni in quelli stabiliti dal Piano di disinquinamento per il territorio della provincia di Brindisi, che escludano picchi compensativi e siano in aderenza al Protocollo di Kyoto, salvaguardando i singoli territori dagli effetti delle loro ricadute. Occorre altresì definire, nelle Convenzioni da stipulare, nuovi e più bassi livelli di emissione. A tal fine, il redigendo Piano regionale sulla Qualità dell’aria deve prevedere, per Brindisi, “limiti” tali da garantire una riduzione sostanziale ed effettiva delle sostanze e delle emissioni inquinanti rispetto a quelle attuali, obbligando i singoli impianti produttivi ad adeguarvisi;

- realizzazione di un serio, continuo e completo monitoraggio dell'aria, del suolo e dell'acqua dell'area a rischio, ad opera di un sistema autonomo e pubblico unico; - ristabilimento di un corretto rapporto delle società elettriche con il territorio, le sue imprese e i lavoratori locali, riattualizzando anche le intese compensative e ristoratrici previste nella Convenzione del 96, verso un territorio segnato nel suo sviluppo dalla presenza di questo tipo di insediamenti;

- rilancio del Centro Ricerche Enel, nei settori di frontiera della ricerca, tra le quali la filiera

dell’idrogeno e le tecnologie del carbone pulito.
Questi punti negoziali saranno contenuti nelle Mozioni Urgenti che i gruppi consiliari dei democratici di sinistra hanno il mandato di presentare nelle assemblee consiliari del Comune capoluogo, della Provincia e dei Comuni dell'area a rischio, i quali ultimi devono essere parte integrante del tavolo negoziale con le società elettriche Enel, Edipower eEnipower.

Non rientra nei punti negoziali con le società elettriche, l'ipotesi di utilizzo del combustibile da rifiuti nelle centrali, in quanto, la "chiusura" del ciclo dei rifiuti del territorio provinciale è cosa assolutamente altra e distinta dai contenuti convenzionali.

Certo è che la chiusura del ciclo dei rifiuti regionali non può assolutamente farsi a Brindisi, in quanto il suo territorio non può sopportare ulteriore carico ambientale inquinante, né divenire, oltre a quello chimico ed energetico, anche un polo per lo smaltimento dei rifiuti.

Peraltro, l'utilizzo sperimentale del CDR in co-combustione in impianti non dedicati abbisogna ancora di una base di dati validati molto più robusta di quella attuale, in quanto tale pratica, rispetto all'impiego di impianti dedicati, è ovviamente meno consolidata e, in particolar modo nelle centrali elettriche, è necessario un supporto scientifico più forte e un'esperienza operativa più lunga per confermarne la validità..




permalink | inviato da il 27/10/2006 alle 11:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



2 ottobre 2006

ON: TOMASELLI: "CHIEDERO' LO STATO DI CALAMITA' PER IL TERRITORIO PROVINCIALE"

 On. Salvatore Tomaselli, deputato brindisino per l'Ulivo

Gli eccezionali eventi calamitosi verificatisi nelle giornate del 26 e 27 settembre hanno provocato in tutta la provincia di Brindisi ingenti danni alle strutture agricole, oltre che alle produzioni.
Dal nord al sud del territorio provinciale violentissime raffiche di vento e di pioggia hanno provocato ingenti danni alle colture arboree con abbattimenti di alberi di ulivo e piante di vite. Notevoli sono stati i danni alle strutture di sostegno ed agli impianti di irrigazione degli oliveti intensivi e dei vigneti allevati a spalliera.
Molti danni si sono registrati anche nelle strutture e negli impianti presenti nelle serre, nonché nei fabbricati rurali.
Con una nota, l’onorevole Salvatore Tomaselli ed il ministro alle Politiche Agricole Paolo De Castro assicurano, non appena la Regione Puglia avrà terminato l’iter tecnico ed amministrativo per la richiesta di riconoscimento dello stato di calamità naturale, il massimo impegno affinché il Governo emani nel più breve tempo possibile la declaratoria di calamità per i territori della provincia di Brindisi e delle altre province pugliesi che hanno subito gli stessi danni.

On. Salvatore Tomaselli
www.salvatoretomaselli.it




permalink | inviato da il 2/10/2006 alle 10:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



29 settembre 2006

GREEN CARD, UN MONDO DI AGEVOLAZIONI PER GLISTUDENTI BRINDISINI

Gli studenti degli istituti superiori del territorio provinciale potranno ottenere sconti ed ingressi gratuiti per spettacoli cinematografici e teatrali, acquisto di libri (ad eccezione di quelli scolastici), dischi e partiture musicali grazie al progetto “Greencard studenti”, realizzato dall'Assessorato provinciale alla Pubblica istruzione, guidato da Giampietro Rollo.

Nel particolare la greencard consente agli studenti iscritti all'ultimo triennio delle scuole superiori l'accesso a tutte le sale cinematografiche aderenti al progetto, tutti i giorni della settimana, al costo di 3 euro, mentre per gli iscritti al biennio il costo è di 4 euro. Per quanto riguarda il teatro, tutti gli studenti, invece, potranno usufruire di una riduzione del 20-25% sul costo del biglietto in tutte le stagioni teatrali organizzate sul territorio provinciale, presso i teatri associati al Teatro Pubblico Pugliese con sede nei Comuni di Brindisi, Ceglie Messapica, Fasano, Francavilla Fontana, Latiano, Mesagne e Ostuni. Gli sconti per l'acquisto di libri, applicato sul prezzo di copertina, è del 15% per le "Librerie Paoline" e "Libreria Indipendenza" di Brindisi, per la Libreria "Orizzonti" di Ostuni, mentre del 13% per la "Cartolibreria Cosimo Carparelli" di Fasano. Infine si potrà usufruire di uno sconto del 10% sull'acquisto di cd e partiture musicali presso i negozi "Mixage Music Shop" e "Quincy Music Store" di Brindisi.
"Sono molto soddisfatto – ha dichiarato l'assessore Rollo – per l'avvio di questa iniziativa nata dagli studenti per gli studenti. Sono stati infatti, proprio loro a dare l'input attraverso le associazioni studentesche provinciali, la Consulta e l'Unione degli studenti che hanno collaborato costantemente con gli uffici provinciali durante le fasi preparatorie del progetto. Oggi si dà avvio a questa prima iniziativa ma presto ne seguiranno altre, alle quali intendiamo coinvolgere anche l'Assessorato alle Politiche giovanili della Regione Puglia".
Tutte le informazioni e le modalità di richiesta della greencard sono scaricabili dal sito della Provincia
www.provincia.brindisi.it




permalink | inviato da il 29/9/2006 alle 1:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



29 settembre 2006

SOTTOSCRITTO L’ACCORDO PER LE FERMATE FERROVIARIE ALL’OSPEDALE PERRINO E ALLA CITTADELLA DELLA RICERCA: I CITTADINI RINGRAZIANO

Michele Errico, presidente della provincia di Brindisi

Progettazione, realizzazione e gestione di due fermate ferroviarie sulla linea Brindisi-Taranto a servizio dell'Ospedale "A. Perrino" e della Cittadella della Ricerca. Con la sottoscrizione della convenzione tra Regione Puglia, Provincia di Brindisi, Comune di Brindisi e Rete Ferroviaria Italiana (RFI), avvenuta questa mattina presso il Salone di rappresentanza della Provincia di Brindisi, si dà l'avvio ufficiale a questa importante opera che consentirà un accesso più snello per la popolazione a due importanti strutture quali l'Università (allocata proprio presso la Cittadella della Ricerca) e l'Ospedale.
A questo si aggiunge la soppressione di tre passaggi a livello posti sulla medesima linea ferroviaria.
A firmare il documento di intesa erano presenti l'assessore regionale ai Trasporti Mario Loizzo, il presidente della Provincia di Brindisi Michele Errico, il sindaco di Brindisi Domenico Mennitti e il direttore compartimentale Infrastrutture di Rete Ferroviaria Italia Pasquale Borelli. Erano altresì presenti il vice presidente della Provincia Damiano Franco e il direttore compartimentale Movimento di RFI Claudio Ciarmatori.
Nel particolare alla Provincia di Brindisi compete la progettazione e realizzazione delle opere stradali di collegamento tra la strada comunale retrostante l'ospedale "Perrino" e la nuova fermata ferroviaria e tra la viabilità esistente nel complesso "Cittadella della Ricerca" e l'altra fermata ferroviaria. Inoltre procederà alle opere di pubblica illuminazione oltre alle procedure espropriative per tutte le aree interessate al complesso delle opere. Infine, è demandata alla Provincia la progettazione esecutiva delle opere.
Per quanto riguarda i tempi di attuazione, entro tre mesi dalla sottoscrizione della convenzione Rete Ferroviaria Italiana presenterà i progetti delle opere di propria competenza alla Provincia, la quale procederà alla redazione di un unico progetto per l'intero complesso delle opere da realizzare e alla convocazione della Conferenza di Servizi. Entro sei mesi dalla chiusura della Conferenza di Servizi la Regione dovrà versare il proprio contributo mentre entro un anno dalla chiusura della Conferenza RFI e Provincia si impegnano ad avviare le rispettive attività di cantiere e a concludere tutte le opere entro un anno dall'apertura del cantiere stesso.
L'investimento previsto per la Provincia di Brindisi ammonta a 270.000 euro, al quale si aggiunge un contributo della Regione Puglia pari a 600.000 euro.




permalink | inviato da il 29/9/2006 alle 1:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


sfoglia     settembre       
 


Ultime cose
Il mio profilo



Aprile Infoline
Libertà è Giustizia
DS
DS Puglia
L'Unità
Italianieuropei
Il Corriere
Repubblica
La Voce
Il blog di Beppe Grillo
Brindisi News
La Chiazza
Comune di Oria
SenzacolonnE
Storia
Filosofia


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom