Blog: http://dsoria.ilcannocchiale.it

IL COMUNE CONDANNATO DA TRIBUNALE DI BRINDISI: DA ANNULLARE I DUE CONCORSI PER L'ASSUNZIONE DI PERSONALE. SONO ILLEGALI.

Saranno con molta probabilità annullati gli unici due concorsi pubblici per l’assunzione di personale emanati negli ultimi anni. Lo ha deciso il giudice del tribunale del lavoro di Brindisi che ha condannato per ben due volte il Comune di Oria guidato prima da Moretto e oggi da Ferretti. Il motivo dell’annullamento sta nel fatto che quei concorsi sono stati espletati senza coinvolgere i sindacati, e quindi sono illegali. Ad andarci di mezzo saranno i duecento ragazzi provenienti da tutta Italia che hanno partecipato ai due concorsi, ma anche la credibilità della nostra città. Di chi è la colpa di tutto ciò? Certamente della destra di governo che ha espletato quei concorsi. Ma della destra di Moretto o di Ferretti? Premesso che tra le due non c’è differenza, la colpa è di entrambi. Di Moretto perché non ha coinvolto i sindacati e perché non ha provveduto all’annullamento quando ancora si era in tempo. Di Ferretti perché anziché fare quello che ha detto il giudice, ha assunto pure un avvocato, Epicoco, per difendere il Comune. Risultato? I concorsi sono andati avanti e alla fine il giudice ha dovuto nuovamente condannare il Comune perché stava continuando a espletare concorsi illegali. Ecco da chi siamo amministrati. Da gente che non sa nemmeno fare un concorso, che ci fa fare brute figure davanti a mezza Italia, che viene continuamente condannata dal giudice, e che arrogantemente fa finta di nulla continuando ad amministrare nell’illegalità. Forse Oria si meriterebbe qualcosa di meglio?

Pubblicato il 8/11/2006 alle 13.7 nella rubrica Cosa succede in città?.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web