Blog: http://dsoria.ilcannocchiale.it

IL COMUNE E' ALLO SBANDO: PURE IL SINDACO E GLI ASSESSORI FANNO GLI IMPIEGATI... MA E' LEGALE?!



Che presso il comune ci fossero seri problemi organizzativi a causa della cronica carenza di personale, è ormai un fatto risaputo da anni. Ma che tale deficit sia ormai tanto grave da dover costringere sindaco e assessori a fungere anche da impiegati comunali, forse non se lo aspettava nessuno. Eppure è successo, martedì mattina, quando l’assessore Giuseppe De Stadis e perfino il primo cittadino Cosimo Ferretti si sono messi a vendere i biglietti per la mensa dei bambini dell’asilo, al posto degli impiegati che in quel giorno risultavano assenti. A segnalare questo singolare cambio di programma, che testimonia in che condizioni è stato ridotto il nostro Comune, un cartello posto in bella vista sul portone di ingresso del Municipio che recitava: “Per la vendita dei ticket per le mense rivolgersi presso l’ufficio del sindaco e dell’assessore De Stradis”. Un annuncio che ha fatto sobbalzare qualcuno, sorridere altri, discutere altri ancora. In particolare non pochi hanno manifestato serie perplessità sulla correttezza della faccenda: può cioè un semplice amministratore svolgere mansioni che vanno oltre le competenze attribuite dalla legge? Sbirciando la legislazione vigente in materia parrebbe davvero di no, dal momento che tra le competenze e le funzioni spettanti agli amministratori ed elencate dalla legge 267 del 2000 non figurano incarichi simili. Ma il problema non è solo se è normale che degli amministratori si mettano a maneggiare soldi senza autorizzazione. Il problema è che questo episodio testimonia ancora una volta lo stato pietoso in cui hanno ridotto il nostro Comune dopo 5 anni di governo. Niente soldi, niente personale, niente di niente. Peggio di così, si muore.

Pubblicato il 8/11/2006 alle 13.33 nella rubrica Cosa succede in città?.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web